Il meraviglioso mondo degli insetti

Giochiamo con le immagini per imparare a conoscere gli insetti

Gli insetti, i ragni, i millepiedi sono presenti un po' ovunque, nel cortile della scuola, nell'albero, sul marciapiede, nel nostro terrazzo, così come nel territorio del parco.  Cercarli, scoprirli, catturarne immagini ravvicinate, rappresenta per i bambini, ma non solo per loro, un momento importante di attenzione all’ambiente che ci circonda.
Gli insetti ci aiutano a capire se l'ambiente è sano, se il ruscello è pulito, se l'aria è salubre e se la terra è fertile: sono questi gli stessi elementi indispensabili per la nostra vita.  La possibilità poi di osservare, descrivere ed elaborare ipotesi di lavoro, e anche, condividere le scoperte con altri interlocutori in tutto il mondo, attraverso il Museo virtuale dei piccoli animali, diventa un gioco accattivante e, allo stesso tempo, prepara gli apprendimenti più elementari di biologia ed ecologia. Una particolare attenzione verrà data all'uso degli strumenti di comunicazione del nostro tempo: attrezzature fotografiche e video, da un lato e smartphone, PC e tablet, dall'altro, che ci permettono la connessione e la comunicazione immediata nella web community, anche attraverso l'accesso a reti specializzate di contenuti e chiavi identificative per la più ampia conoscenza del mondo naturale. Il percorso didattico, della durata minima di 10 ore si svolge in più incontri con attività adatte ai vari ordini di scuola.

Attività:

ADATTO PER:
SCUOLA INFANZIA / SCUOLA PRIMARIA / SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

LUOGO DI SVOLGIMENTO: Ambienti  del Parco -  Ambienti circostanti la scuola.

La Terra è viva

[et_pb_section fb_built="1" custom_padding_last_edited="on|desktop" admin_label="section" _builder_version="3.22.3" custom_padding="0px|||" custom_padding_tablet="50px|0|50px|0" transparent_background="off" padding_mobile="off" make_fullwidth="off" use_custom_width="off" width_unit="on"][et_pb_row admin_label="row" _builder_version="3.22.3" background_size="initial" background_position="top_left" background_repeat="repeat"][et_pb_column type="4_4" _builder_version="3.0.47"][et_pb_text admin_label="Testo" _builder_version="3.24.1" background_size="initial" background_position="top_left" background_repeat="repeat" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid"]

Laboratorio didattico per la conoscenza e la prevenzione del rischio sismico

Il laboratorio didattico si propone di approfondire le conoscenze scientifiche legate alla natura geologica della nostra penisola e della nostra regione in particolare, per affrontare e promuovere atteggiamenti di responsabilità e la consapevolezza del rischio da terremoti. Sarà disegnato un quadro degli aspetti geologici e litologici che generano e si verificano in un terremoto, con una riflessione sulla pianificazione e la gestione del territorio e una speciale attenzione verso la salvaguardia del patrimonio umano, storico-artistico ed ambientale.
Il laboratorio “La Terra è viva” propone quindi lo svolgimento di un percorso didattico che, partendo dall’esperienza vissuta dai ragazzi, vuole fornire riflessioni e contenuti sia di carattere scientifico (geologia e sismologia) che prettamente sociali (memoria storica, etica e solidarietà), da svolgersi nella sede scolastica con uscite in ambiente presso siti geologici di interesse.

Attività:

[/et_pb_text][et_pb_text admin_label="Testo" _builder_version="3.0.87" text_text_color="#000000" background_color="#dbdbdb" background_size="initial" background_position="top_left" background_repeat="repeat" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid" saved_tabs="all"]ADATTO PER:
SCUOLA PRIMARIA (3^, 4^ E 5^ CLASSE) / SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO / SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO
[/et_pb_text][et_pb_text admin_label="Testo" _builder_version="3.0.87" text_text_color="#000000" background_color="#dbdbdb" background_size="initial" background_position="top_left" background_repeat="repeat" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid" saved_tabs="all"]LUOGO DI SVOLGIMENTO: Ecomuseo Centro per le Acque del Parco - San Pietro – Isola Gran Sasso

 
[/et_pb_text][et_pb_button button_url="https://scuolaverde.com/prenotazione-attivita/" button_text="Prenota attività" button_alignment="left" admin_label="Pulsante" _builder_version="3.16" button_letter_spacing_hover="0" saved_tabs="all" button_text_size__hover_enabled="off" button_one_text_size__hover_enabled="off" button_two_text_size__hover_enabled="off" button_text_color__hover_enabled="off" button_one_text_color__hover_enabled="off" button_two_text_color__hover_enabled="off" button_border_width__hover_enabled="off" button_one_border_width__hover_enabled="off" button_two_border_width__hover_enabled="off" button_border_color__hover_enabled="off" button_one_border_color__hover_enabled="off" button_two_border_color__hover_enabled="off" button_border_radius__hover_enabled="off" button_one_border_radius__hover_enabled="off" button_two_border_radius__hover_enabled="off" button_letter_spacing__hover_enabled="on" button_letter_spacing__hover="0" button_one_letter_spacing__hover_enabled="off" button_two_letter_spacing__hover_enabled="off" button_bg_color__hover_enabled="off" button_one_bg_color__hover_enabled="off" button_two_bg_color__hover_enabled="off"] [/et_pb_button][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Archeologia che passione

[et_pb_section admin_label="section" transparent_background="off" background_color="#ffffff" allow_player_pause="off" inner_shadow="off" parallax="off" parallax_method="off" padding_mobile="off" make_fullwidth="off" use_custom_width="off" width_unit="on" make_equal="off" use_custom_gutter="off" custom_padding="0px|||"][et_pb_row admin_label="row" make_fullwidth="off" use_custom_width="off" width_unit="on" use_custom_gutter="off" padding_mobile="off" allow_player_pause="off" parallax="off" parallax_method="off" make_equal="off" parallax_1="off" parallax_method_1="off" column_padding_mobile="off"][et_pb_column type="4_4"][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid"]

Le tracce dell'uomo attraverso l'esplorazione dei siti e dei monumenti archeologici del nostro territorio

Il territorio abruzzese è custode di notevoli testimonianze storico-archeologiche che raccontano la storia millenaria degli uomini che da tempi assai remoti hanno popolato la penisola italiana. I musei, i siti e i parchi archeologici rappresentano le principali fonti materiali e documentarie dalle quali partire per ricostruire la storia insediativa che va dalle più antiche comunità di villaggio alla formazione delle città, dalla riorganizzazione del territorio in epoca medievale fino ai giorni nostri. Tutto ciò è oggi evidente nei siti di Grotta S. Angelo presso Ripe di Civitella del Tronto, nelle necropoli picene di Campovalano di Campli nel teramano e Fossa nell'aquilano, nell'articolato impianto urbanistico delle città romane di Alba Fucens e Amiternum, a Castel Manfrino e presso la Fortezza di Civitella del Tronto.

Attività:

[/et_pb_text][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" text_text_color="#000000" background_color="#dbdbdb" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid" saved_tabs="all" custom_margin="0px|||"]

ADATTO PER:
SCUOLA PRIMARIA (3^, 4^ E 5^ CLASSE) / SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO / SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

[/et_pb_text][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" text_text_color="#000000" background_color="#dbdbdb" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid" saved_tabs="all"]

LUOGO DI SVOLGIMENTO:
Musei e siti archeologici del territorio provinciale e regionale - Ambienti circostanti l’Istituto Scolastico

[/et_pb_text][et_pb_button admin_label="Pulsante" saved_tabs="all" button_url="https://scuolaverde.com/prenotazione-attivita/" url_new_window="off" button_text="Prenota attività" button_alignment="left" background_layout="light" custom_button="off" button_letter_spacing="0" button_use_icon="default" button_icon_placement="right" button_on_hover="on" button_letter_spacing_hover="0"] [/et_pb_button][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Arte in gioco

[et_pb_section admin_label="section" transparent_background="off" background_color="#ffffff" allow_player_pause="off" inner_shadow="off" parallax="off" parallax_method="off" custom_padding="1px|||" padding_mobile="off" make_fullwidth="off" use_custom_width="off" width_unit="on" make_equal="off" use_custom_gutter="off"][et_pb_row admin_label="row"][et_pb_column type="4_4"][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid"]

Laboratorio creativo sull’arte, i materiali e i simboli della cultura popolare

Percorso volto alla sperimentazione delle tecniche di manipolazione dei materiali naturali e di quelli riciclati per la realizzazione di oggetti utili e artistici. In particolare, i ragazzi si confronteranno con l’uso di strumenti semplici e con la scoperta delle lavorazioni artigianali delle genti del Gran Sasso che ci hanno tramandato l’uso delle fibre tessili e dell’argilla. Saranno proposte semplici esperienze tessili con lana, canapa, lino, cotone, ecc., così come si sono sviluppate nel corso del tempo: dai primi intrecci della preistoria fino alle textures contemporanee, attraverso un approccio estetico, antropologico e sociale dell’arte. Per la lavorazione dell’argilla sarà approntato un laboratorio per sperimentare le antiche tecniche, con la modellazione, la decorazione e la cottura. Ma anche i materiali scartati come rifiuti possono essere rimessi in gioco e diventare oggetto di trasformazioni creative... Nell’ambito di questa attività alcune visite in ambiente possono essere effettuate presso le botteghe artigiane di Castelli, al  Paese Dipinto di Azzinano e presso le pitture rupestri di Pietracamela.

Attività:

[/et_pb_text][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" text_text_color="#000000" background_color="#dbdbdb" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid" saved_tabs="all"]

ADATTO PER:
SCUOLA DELL’INFANZIA / SCUOLA PRIMARIA (1^  E  2^  CLASSE)

 

[/et_pb_text][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" text_text_color="#000000" background_color="#dbdbdb" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid" saved_tabs="all"]

LUOGO DI SVOLGIMENTO:
Ecomuseo Centro per le Acque del Parco - Castelli - Azzinano - Pietracamela

[/et_pb_text][et_pb_button admin_label="Pulsante" saved_tabs="all" button_url="https://scuolaverde.com/prenotazione-attivita/" url_new_window="off" button_text="Prenota attività" button_alignment="left" background_layout="light" custom_button="off" button_letter_spacing="0" button_use_icon="default" button_icon_placement="right" button_on_hover="on" button_letter_spacing_hover="0"] [/et_pb_button][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Il percorso dei rifiuti e il compostaggio domestico

[et_pb_section admin_label="section"][et_pb_row admin_label="row"][et_pb_column type="4_4"][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid"]

La natura non produce rifiuti: nella biosfera, infatti, le forme di vita e la materia organica si adattano, si trasformano e si estinguono in un processo continuo alimentato dalle differenti forme di energia, a partire dalla singola cellula fino alle forme di vita più complesse. Con il grande meccanismo della catena alimentare nulla va sprecato: ci sono gli organismi Produttori, i Consumatori e i Decompositori, ognuno con il proprio ruolo in un ecosistema complesso e interdipendente. La problematica dei rifiuti rappresenta una esperienza conoscitiva che si può articolare  in differenti percorsi multidisciplinari: dalle rappresentazioni mentali alla conoscenza e classificazione dei vari tipi di rifiuti, dallo studio dei processi biologici alla raccolta differenziata.

Attività:

[/et_pb_text][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" text_text_color="#ffffff" background_color="#dadd00" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid" saved_tabs="all"]

Il Compostaggio domestico

Imitando la Natura…Esperienze di compostaggio dei rifiuti di cucina
Con la disponibilità di un composter, un contenitore aereato da collocare in un angolo del giardino a diretto contatto con il terreno, e di uno spazio adiacente per l’accumulo del materiale secco, diamo vita ad un esperimento di compostaggio degli scarti verdi della nostra cucina.
L’obiettivo è quello di acquisire maggiore consapevolezza del valore
delle risorse presenti nei rifiuti, attraverso il recupero delle sostanze organiche che si trasformeranno in terriccio fertile da reimpiegare nel giardino o nell’orto della scuola

[/et_pb_text][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" text_text_color="#000000" background_color="#dbdbdb" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid" saved_tabs="all"]

ADATTO PER:
SCUOLA PRIMARIA/ SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO / SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

 

[/et_pb_text][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" text_text_color="#000000" background_color="#dbdbdb" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid" saved_tabs="all"]

LUOGO DI SVOLGIMENTO:
Istituto Scolastico – Impianti di raccolta e smaltimento locali

 

[/et_pb_text][et_pb_button admin_label="Pulsante" saved_tabs="all" button_url="https://scuolaverde.com/prenotazione-attivita/" url_new_window="off" button_text="Prenota attività" button_alignment="left" background_layout="light" custom_button="off" button_letter_spacing="0" button_use_icon="default" button_icon_placement="right" button_on_hover="on" button_letter_spacing_hover="0"] [/et_pb_button][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Alla scoperta della biodiversità del Parco

[et_pb_section admin_label="section"][et_pb_row admin_label="row"][et_pb_column type="4_4"][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid"]

La conservazione della diversità delle piante e degli animali riguarda direttamente il genere umano: la sua sopravvivenza, oltre che il suo benessere, è strettamente legata al buon funzionamento degli ecosistemi naturali.  Preservare la biodiversità significa anche poter attingere al vasto patrimonio di specie vegetali che la natura e le generazioni di contadini di tutto il mondo ci hanno tramandato.
Il Parco Nazionale Gran Sasso-Laga, con i suoi habitat molto diversificati, contiene un patrimonio unico di biodiversità con oltre 1.500 specie floristiche e arboree, 40 di mammiferi, 150 di uccelli e 40 di anfibi e rettili. 

Attività:

[/et_pb_text][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" text_text_color="#000000" background_color="#dbdbdb" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid" saved_tabs="all"]

ADATTO PER:
SCUOLA PRIMARIA (3^, 4^ E 5^ CLASSE) / SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO / SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

[/et_pb_text][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" text_text_color="#000000" background_color="#dbdbdb" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid" saved_tabs="all"]

LUOGO DI SVOLGIMENTO:
Ecomuseo Centro per le Acque del Parco e Sentiero Natura per disabili - San Pietro – Isola Gran Sasso - Ambienti del Parco - Ambienti circostanti l’Istituto Scolastico richiedente

 

[/et_pb_text][et_pb_button admin_label="Pulsante" saved_tabs="all" button_url="https://scuolaverde.com/prenotazione-attivita/" url_new_window="off" button_text="Prenota attività" button_alignment="left" background_layout="light" custom_button="off" button_letter_spacing="0" button_use_icon="default" button_icon_placement="right" button_on_hover="on" button_letter_spacing_hover="0"] [/et_pb_button][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Il sole, la nostra buona stella

[et_pb_section admin_label="section"][et_pb_row admin_label="row"][et_pb_column type="4_4"][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid"]

Si tratta di una mostra guidata sull'energia presso il Centro Dimostrativo per lo  Sviluppo Sostenibile, ubicato nel CEA Scuola Verde, a San Pietro di Isola del Gran Sasso, che si avvale di fonti rinnovabili, quali: un impianto fotovoltaico, un impianto solare termico, un mini impianto eolico. Inoltre, nell’edificio sono state adottate misure per il risparmio delle risorse energetiche e idriche.
Il percorso didattico si serve della tecnica del laboratorio scientifico per l’osservazione dell’energia come fenomeno naturale e per la conoscenza delle sue varie forme. Attraverso le installazioni presenti nel Centro, si possono fare esperienze dirette con giochi e strumenti semplici per imparare i rudimenti del magnetismo e dell’elettricità. Non ultimo, i ragazzi sono chiamati a sperimentare in prima persona tutte quelle buone pratiche e abitudini domestiche che si possono adottare per contribuire ad un consumo responsabile e sostenibile delle risorse.

Attività:

[/et_pb_text][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" text_text_color="#000000" background_color="#dbdbdb" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid"]

ADATTO PER:
SCUOLA PRIMARIA (3^, 4^ E 5^ CLASSE) / SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO / SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

[/et_pb_text][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" text_text_color="#000000" background_color="#dbdbdb" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid"]

LUOGO DI SVOLGIMENTO:
C.E.A. Scuola Verde - San Pietro - Isola del Gran Sasso - Impianti energetici sul territorio provinciale e regionale

 

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Il canto di Armilla per l'Acqua

[et_pb_section admin_label="section"][et_pb_row admin_label="row"][et_pb_column type="4_4"][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid"]

La visita all'Ecomuseo-Centro per le Acque offre ai visitatori una esperienza diretta e coinvolgente, mentre alle scolaresche permette un percorso didattico-esplorativo che, attraverso la rappresentazione degli ambienti naturali ed umani del Parco, invita ad approfondire il valore della risorsa acqua dal punto di vista biologico e geologico, ma anche storico, antropologico e culturale. Le sale sono state allestite utilizzando i mezzi più innovativi ed emozionanti della museografia per raccontare con immagini ed esperienze multimediali il mondo delle acque del Parco come parte di un unico sistema planetario. Diverse sezioni tematiche caratterizzano il percorso museale: l’esplorazione della montagna; le forme dell’acqua; l’acqua e la roccia, l’acqua e l’energia; l’acqua e il lavoro dell’uomo; l’acqua nel culto, nella poesia e nel mito.

La struttura è dotata di uno speciale percorso di visita per non vedenti per i quali, inoltre, all’esterno del Centro, seguendo le antiche mulattiere che conducono alla faggeta, è stato realizzato un Sentiero Natura della lunghezza di circa un chilometro che raggiunge la storica sorgente dell’Acquatina attraverso un sentiero panoramico nello scenario del Corno Grande.

Attività:

Laboratorio in ambiente "I Paesaggi della Bellezza": gli studenti sono invitati ad entrare in relazione con gli ambienti del Parco per cogliere le loro peculiarità naturali e antropiche, attraverso l'uso di strumenti di osservazione grafica e fotografica,  per restituire creativamente il loro personale punto di vista con testi, disegni, foto e video. Con visita al museo. (Durata 6 ore).

[/et_pb_text][et_pb_gallery admin_label="Galleria" gallery_ids="379,364,97" fullwidth="off" show_title_and_caption="off" show_pagination="on" background_layout="light" auto="off" hover_overlay_color="rgba(255,255,255,0.9)" caption_all_caps="off" use_border_color="off" border_color="#ffffff" border_style="solid"] [/et_pb_gallery][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" text_text_color="#000000" use_border_color="on" border_color="#dbdbdb" border_style="solid" background_color="#dbdbdb"]

ADATTO PER:
SCUOLA PRIMARIA / SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO / SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

[/et_pb_text][et_pb_text admin_label="Testo" background_layout="light" text_orientation="left" text_text_color="#000000" use_border_color="on" border_color="#dbdbdb" border_style="solid" background_color="#dbdbdb"]

LUOGO DI SVOLGIMENTO:
Ecomuseo Centro per le Acque del Parco e Sentiero Natura per disabili - San Pietro - Isola Gran Sasso - Ambienti circostanti l’Istituto Scolastico richiedente

 

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Campo natura alla scoperta della Biodiversità

Per ragazzi 11-13 anni
Percorsi di scoperta delle foreste e degli animali del parco, dei ruscelli di montagna e dei tanti modi per giocare con l'argilla, con alimentazione sana e vita all'aria aperta.
Il campo propone una esperienza coinvolgente nella natura selvaggia del Parco e nella cultura antica delle genti del Gran Sasso alla scoperta della montagna e della sua straordinaria biodiversità. Una particolare attenzione viene dedicata all’alimentazione sana e alla vita all’aria aperta, insieme ad un gruppo di coetanei non superiore a 20. Durante il soggiorno ci saranno escursioni di avvicinamento alla montagna più spettacolare degli Appennini alla scoperta della sua storia geologica e naturalistica. Visite storico–artistiche saranno alternate alle escursioni in natura e alle prime esperienze guidate per andare a cavallo.

Il Percorso della Biodiversità

Alla scoperta della varietà e complessità di specie vegetali e animali che vivono nel Parco
biodiversita

Sono circa 1.500 le specie floristiche e arboree, 40 quelle di mammiferi, 150 di uccelli e 40 di anfibi e rettili che fanno del Parco, con i suoi habitat così diversi tra loro, un patrimonio unico di biodiversità. La vegetazione più caratteristica è rappresentata dai boschi di faggio che succedono in altitudine ai boschi misti. Più in alto la faggeta cede il posto ai vasti pascoli di tipo alpino, sui quali l'azione del vento impedisce alla vegetazione arborea e arbustiva di prendere piede, ma dove possiamo ritrovare esempi molto rari di adattamento al freddo intenso e al ghiaccio invernale.
Tra i mammiferi, oltre alla Martora, il Ghiro e il Gatto selvatico, la presenza di maggior valore è quella del Camoscio d'Abruzzo e del Lupo appenninico, mentre è ancora sporadica la presenza dell'Orso bruno marsicano. Sul Gran Sasso e sulla Laga sono inoltre presenti l'Istrice, il Capriolo e il Tasso, mentre in quota vivono l'Aquila, la Coturnice, il Fringuello alpino e la Vipera dell'Orsini. Nel Mondo degli anfibi va segnalata la presenza, unica in Italia, di tre specie di Tritoni.