IL MUSEO DELLE ACQUE DEL PARCO

Il Centro per le Acque del Parco è un allestimento museale interattivo il cui tema di fondo è il mondo delle acque del Gran Sasso e della Laga con varie sezioni tematiche: l’acqua e il lavoro dell’uomo, l’acqua e l’energia, l’acqua e la montagna, l’acqua e l’esplorazione, l’acqua, il lavoro dell’uomo e la tecnologia, l’acqua nei culti popolari, nella poesia e nel mito.

La visita al Centro per le Acque offre ai visitatori una esperienza diretta e coinvolgente, mentre alle scolaresche permette un percorso didattico-esplorativo che, attraverso la rappresentazione degli ambienti naturali ed umani del Parco, invita ad approfondire il valore della risorsa acqua dal punto di vista biologico e geologico, ma anche storico, antropologico e culturale. Le sale sono state allestite utilizzando i mezzi più innovativi ed emozionanti della museografia per raccontare con immagini ed esperienze multimediali il mondo delle acque sulle montagne del Parco come parte di un unico sistema planetario. Diverse sezioni tematiche caratterizzano il percorso museale: l’esplorazione della montagna; le forme dell’acqua; l’acqua e la roccia, l’acqua e l’energia; l’acqua e il lavoro dell’uomo; l’acqua nel culto, nella poesia e nel mito.
Il Centro per le Acque, oltre a svolgere una mirata azione didattica è il punto di riferimento del Parco per la ricerca, lo studio e l’osservazione delle acque nei diversi ambienti ed ecosistemi naturali. La struttura è dotata di uno speciale percorso di visita per non vedenti per i quali, inoltre, all’esterno del Centro, seguendo le antiche mulattiere che conducono alla faggeta, è stato
realizzato un Sentiero Natura, della lunghezza di circa un chilometro che raggiunge la storica sorgente dell’Acquatina.

PERCHE’ ECOMUSEO…

Il Centro per le Acque si riflette nell’imponente scenario dei Monti Brancastello, Prena e Camicia e con il Corno Grande del Gran Sasso d’Italia, la vetta più elevata degli Appennini. Sono queste montagne a custodire un acquifero di grandi dimensioni che dà vita a sorgenti, cascate, fiumi e laghi che modellano lo straordinario paesaggio del parco. Nel territorio circostante si possono ritrovare punti di interesse legati al mondo dell’acqua che giustificano la sua qualifica di Ecomuseo.[spacer height=”10px”]

  • La sorgente Acquatina acquedotto storico di Isola del Gran Sasso, tra i primi ad essere realizzati in Abruzzo, meta del Sentiero Natura annesso al Centro
  • Le sorgenti del Ruzzo e il Vallone di Fossaceca sul monte Prena con le storiche captazioni del Mescatore realizzate in grotta per l’acquedotto negli anni ’30 del secolo passato
  • Il sistema delle centrali idroelettriche ENEL e la produzione di energia rinnovabile
  • Gli impianti di San Giacomo e di Montorio al Vomano
  • Le cascate del Ruzzo, il fiume Mavone e i mulini sul fiume Leomogna
  • Il ghiacciaio del Calderone, il più meridionale d’Europa, una rarità climatica che resiste in una conca morenica tra le vette principali del Corno Grande
  • Cascata del fosso dell’Inferno, lungo il Sentiero Geologico, passando per la Fonte  Nera, in territorio di Casale San Nicola

INFORMAZIONI

ORARI DI APERTURA
1 maggio-30 settembre:
Aperto il venerdì sabato e domenica ore 10.00-16.00
1 ottobre-10 giugno:
Aperto il venerdì ore 9.30-15.30 e altra giornata su penotazione.

COSTO
Costo ingresso: € 2,00 / per la visita guidata € 3,00
Ingresso gratuito per i ragazzi al di sotto dei 10 anni di età, per gli ultrasettantenni e per i residenti.

DURATA
Tempo di durata della visita: 40′ circa

ACCESSIBILITA’
Museo e Sentiero Natura attrezzati per non-vedenti

DOVE
Località San Pietro di Isola del Gran Sasso
(vedi “Come Arrivare” alla sezione “Contatto”)

Tel: +39 0861 976070  Tel: +39 335 1048318
www.gransassolagapark.it